Pages

domenica 16 agosto 2015

Acquisti all’estero, quali sono le limitazioni?

Nessun commento:
 

Dal 14 giugno 1985, il trattato di Schengen ha modificato i rapporti tra i paesi dell’UE e, oltre all’abbattimento delle frontiere, anche la circolazione delle merci ha subito un cambiamento con una liberalizzazione che ha determinato l’avvento di un vero e proprio libero mercato. Non esistono particolari limiti d’acquisto, ciò che conta è che quel che viene comprato, lo sia per uso personale e non commerciale; nel prezzo di vendita devono poi essere incluse imposte quali l’IVA e le accise.

Ogni paese ha la facoltà di determinare la quantità di tabacco e alcool che può essere considerata per uso personale, oltre questa soglia si dovrà dimostrare che l’acquisto non è stato effettuato a fini commerciali.

Le quantità definite sono:
  • 800 sigarette 
  • 400 cigarillos 
  • 200 sigari 
  • 1 kg di tabacco 
  • 10 litri di superalcolici 
  • 20 litri di vino liquoroso (come il porto o lo sherry) 
  • 90 litri di vino (dei quali al massimo 60 litri di spumante) 
  • 110 litri di birra. 
Ogni paese facente parte dell’UE applica una propria aliquota IVA e questo, fa desumere che un viaggio in un paese differente dall’Italia potrebbe anche far concludere degli ottimi affari o trasformarsi in una situazione di occasionale risparmio.

La Spagna per esempio applica un’aliquota pari al 18%, Cipro il 15% mentre, di contro, la Svezia propone un bel 25% e noi siamo a metà con il 21%.

I viaggiatori provenienti dai paesi extra UE, al momento del rientro in Europa possono “far entrare” qualsiasi tipo di merce esente da IVA e accise, purché per uso personale; un appunto però riguarda l’importazione di alcoolici e tabacchi, nel primo caso è previsto un limite di:

  • 1 litro di superalcolici (con volume superiore al 22 %) oppure 2 litri di vino liquoroso o spumante 
  • 4 litri di vino fermo 
  • 16 litri di birra. 
Per quel che riguarda i tabacchi invece, va notato che ogni paese impone i propri limiti, con minimi e massimi; i limiti massimi sono 200 sigarette oppure 100 cigarillos oppure 50 sigari oppure 250 g di tabacco.

I limiti minimi sono invece: 40 sigarette oppure 20 cigarillos oppure 10 sigari oppure 50 g di tabacco.
Altre merci, compresi i profumi, possono avere un limite sul valore, ovvero si può importare fino a un tot: 300 euro per viaggiatore, 430 euro per viaggiatore aereo o via mare e 150 euro per viaggiatori sotto i 15 anni.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

loading...